29 aprile 2006

C'è poco da ridere

C'è poco da ridere se ieri al senato è andata com'è andata in diretta televisiva.

C'è poco da ridere se il Presidente provvisorio Scalfaro annulla una votazione perchè i senatori segretari non sono in grado di esprimersi all'unanimità su tre schede che riportano un nome diverso da quello di un candidato.

C'è poco da ridere se il Presidente provvisorio Scalfaro dopo aver fissato la seconda (terza?) votazione alle 20,15 la sposta alle 22,00 perchè nel frattempo informato dell'indisponibilità di alcuni senatori.

C'è poco da ridere se il voto di una scheda per l'inesistente Francesco Marini viene attribuito a Franco Marini , quando, per lo stesso motivo, nella votazione precedente ha causato l'annullamento e la ripetizione della votazione stessa. E questa volta sembra che l'unanimità dei segretari non sia necessaria per la validità del voto.

C'è poco da ridere se chiudendo la sessione alle 2,30 del 29/4/2006 il Presidente provvisorio Scalfaro fissa la terza (quarta?) votazione per il giorno dopo, e cioè alle 10,30 del 29/4/2006.

Insomma, in realtà ci sarebbe veramente da ridere a guardare dall'esterno l'incredibile cialtroneria dei sedicenti vincitori delle elezioni del 9/10 aprile, se non fosse che noi all'esterno non ci stiamo. Anzi, ci siamo dentro fino in fondo.
E la paura che, con la stessa facilità a piegare le regole alle proprie esigenze esibita ieri sera dai senatori del centro sinistra, la pseudo maggioranza riesca a governare (a far danni?) per cinque anni sta pian piano diventando certezza.
Speriamo non sia cosi.

07 aprile 2006

Ma perchè...

...nessuna testata italiana (tra le poche non allineate, ovviamente) pubblica questo?
Grazie Watergate!

06 aprile 2006

NeoLib.it on line

Direttamente dal sito NeoLib.it: "NeoLib è [...] un movimento fusionista che si propone di unificare tutte le forze politiche di ispirazione autenticamente liberale in un unico partito politico."
Complimenti, questo serviva!

Sondaggi vs. Numeri

In effetti è strano che possano esserci sondaggi cosi diversi in giro. Forse, invece che dibattere su previsioni fatte su campioni poco indicativi (1000 interviste con il 25% di indecisi, diciamo 750 elettori su 39.000.000) è il caso di ragionare sui numeri, come fa The Right Nation. E grazie al quale ho trovato questo interessantissimo post di manolo, peccato non sia stato poi aggiornato.

05 aprile 2006

Libertà di informazione?

Sono sconcertato. Posto che probabilmente lo speciale Terra con il solo Berlusconi sarebbe stato una fastidiosa violazione delle regole (buone o cattive che siano), è inconcepibile l'arrogante reazione della stampa (di regime?). Se queste sono le premesse...

mario sechi, krillix, a conservative mind